Siamo realtà e siamo pensiero

sentiamo la tempesta

nel grembo saturo

dei venti numinosi.

 

Siamo argine vivo

corrente che argina

l’atono riflusso dei marosi.

 

Siamo i fiori aperti nella notte

per mondare il sole.

 

Siamo l’anima desta

il seme che cade, e resta.

Tra realtà e immaginazione esiste una dimensione transitoria in cui le azioni sono concepite e poi seminate. E’ qui che le forze prendono forma, da qui generano le volontà e le aspirazioni degli uomini nel fugace cammino su questa terra.

 

Ora le energie vengono disperse, ora piegate le volontà, ma ciò che lasciamo dietro di noi feconda di nuova vita l’interiorità collettiva, il luogo imperituro di eredità invincibili che abitano la nostra mente e destano il nostro spirito.

Ogni voce libera, ogni atto di pura giustizia, ogni gesto umano, ogni esistenza spesa nella costruzione del bene, e in Ghianda21 germogliano nuove forze.

Queste forze sosterranno le azioni degli uomini che verranno dopo di noi.

Perché l’uomo è l’insegnamento dell’uomo.

noi sappiamo copia.jpg
CARTACEI.png